Skip links

RITRATTO FOTOGRAFICO – SPAGNA

Dall’estetica del soggetto all’estetica dei contenuti

Dall’estetica del soggetto all’estetica dei contenuti. Un’esperienza unica di fotografia circondati da natura selvaggia, cultura locale e tradizioni antiche nell’Estremadura rurale.
Un viaggio per amanti della fotografia, del reportage e della natura.

DURATA: 8 giorni
NUMERO MASSIMO DI PARTECIPANTI: 12 PAX – GRUPPO MINIMO 6 PAX
PERIODO: marzo, aprile, maggio, giugno, ottobre, novembre (È possibile iscriversi FINO A 20 gg. dalla data di partenza)
SISTEMAZIONE: Pensione Skua
TRASPORTO: SKUA Nature Van – Fuoristrada
PASTI: Cucina a disposizione nelle strutture d’accoglienza – ristorantini
DIFFICOLTA’: Facile – supporto di docente e guide esperte del territorio e di fotografia
INFORMAZIONI: Ufficio SKUA: info@skuanature.com – +39 0141 918349

VEDI SEMPRE “VIAGGIARE SICURI”: http://www.viaggiaresicuri.it/
VISITE E VACCINI: In base alle normative sanitarie vigenti: https://www.viaggiavventurenelmondo.it/info/covid

Circondata da boschi mediterranei e villaggi rurali nascosti fra i pascoli dell’Estremadura, troviamo La Parrilla nel cuore del Parco Nazionale di Monfragüe. La sua posizione è perfetta per godersi un’immersione totale nella Spagna rurale che ci permetterà di immergerci nelle tradizioni locali, conoscere i suoi personaggi, la luce dei monasteri e conventi così come gli autoctoni che li frequentano. Il ritratto è un genere di fotografia molto coinvolgente perché inevitabilmente instaura un rapporto tra fotografo e soggetto. La sua bellezza ed apparenza, la relazione con l’ambiente, l’appartenenza alla propria cultura, il suo involontario non verbale sono preziose informazioni che un bravo fotoreporter non deve trascurare.

Grazie a questo workshop sarà possibile non solo imparare le tecniche per ottenere spettacolari ritratti durante reportage o viaggi di ogni tipo, ma soprattutto capire in che modo creare immagini che mostrino le qualità, gli aspetti e i contenuti del soggetto e che ne rivelino in qualche modo la personalità e le caratteristiche uniche. Interessanti personaggi ed elementi antropologici assolutamente integrati nel territorio verranno fotografati nelle speciali location che ospiteranno questo workshop. Una modella professionista ci affiancherà per tutto il percorso consentendoci così la possibilità di inserire un elemento umano nelle fotografie di magici interni e nelle spettacolari immagini d’ambiente.

Un workshop per imparare a raccogliere, con la nostra fotocamera, gli indizi fondamentali che rivelano natura e sostanza dei soggetti. La sera le immagini verranno esaminate e commentate nella moderna aula multimediale attrezzata con monitor Eizo, seguendo un percorso didattico che partendo dalle basi accompagnerà gli studenti fino ad un’ottima conoscenza delle tecniche del ritratto in viaggio e nel reportage.

Gli studenti saranno costantemente assistiti e affiancati dal docente e dagli assistenti durante questo workshop esclusivo, entusiasmante e produttivo.

QUOTA BASE: in fase di definizione

  • tutti i trasferimenti
  • pernottamenti
  • polizza infortuni
  • copertura assicurativa
  • utilizzo di mezzi adeguati e dedicati
  • guida esperta di ambiente e fotografia
  • docente Masterclass
  • autista e carburante necessario
  • pasti e pernottamenti di guida e autista
  • eventuali sessioni in capanni fotografici
  • ingressi a siti/attività per i quali è richiesto il permesso di accesso
  • tutte le attività previste nel redazionale
  • mance ed eventuali attività extra non descritte nel redazionale e nell’itinerario
  • vita di gruppo
  • avventura
  • fauna
  • antropologia
  • architettura
  • ritratto
  • reportage fotografico
  • tradizioni dell’Estremadura
  • capanni fotografici professionali
  • guide esperte
  • didattica fotografica

L’itinerario può subire variazioni causa le condizioni meteorologiche nei luoghi che visiteremo. Ogni volta che il programma lo consentirà verranno tenute sessioni di visione critica delle immagini nell’aula didattica.

ITINERARIO IN BREVE

Madrid – Parrilla – Guadalupe / Yuste – P.N. Monfragüe – Fiume Tago – Bellvís de Monroy – La Alberca – Trujillo – Las Cansinas – Madrid


Giorno 01 – Atterreremo a Madrid, capitale della Spagna, dove verremo accolti per trasferirci alla finca La Parrilla. Lungo la strada potremo osservare il passaggio dall’alpeggio dell’Estremadura al paesaggio mediterraneo, dove ci aspetta una finca circondata da foreste e boscaglia. Arriveremo a La Parrilla a metà pomeriggio, dove potrete godere di un bellissimo tramonto nel giardino della Casa Rurale ascoltando l’ululato del gufo reale. Prima di cena avrete la possibilità di entrare nel capanno della martora e della genetta, per tentare la fortuna di rubarne qualche scatto. Successivamente, potrete riposarvi nell’accogliente soggiorno, situato proprio accanto alla nostra Scuola di Fotografia, aperta giorno e notte per la post-produzione fotografica e revisione critica delle immagini realizzate durante il corso. Prima di andare a dormire un incontro con il docente ci consentirà di mettere a punto la logistica, il programma, i vari tour fotografici e le tecniche con cui lavoreremo.

Giorno 02 – La domenica mattina andremo al Monastero di Yuste, dove parteciperemo ad una messa tradizionale, in cui cercheremo di realizzare ritratti prima, dopo e durante la cerimonia. Successivamente visiteremo l’affascinante città di Cuacos de Yuste, un pittoresco complesso storico, per utilizzare come set la sua architettura popolare, caratteristica della provincia di La Vera. Tornati a La Parrilla faremo un’escursione nella proprietà per conoscerne i capanni, la fauna e i suoi paesaggi. Poi ci recheremo in aula per sistemare i computer e dedicarci alla visione critica delle immagini. Di notte potremo utilizzare il capanno dei mammiferi notturni per procurarci speciale materiale fotografico su cui lavorare.

Giorno 03 – La casa rurale La Parrilla, situata nel cuore del Parco Nazionale Monfragüe, nasconde angoli naturali incantevoli nei suoi mille e più ettari. Qui potremo vedere, semplicemente uscendo dalla porta, un’alba da sogno tra nebbia, montagne e l’argento del fiume Tago, che non mancheremo di fotografare. Inizieremo con un percorso attraverso il Parco Nazionale di Monfragüe, scoprendo i punti panoramici più famosi al suo interno. Lungo la strada realizzeremo ritratti ambientati sotto alle magnifiche querce da sughero che offriranno come sfondo il rosso fuoco della loro superfice ferita. Proveremo l’esperienza di un menu speciale a Torrejón el Rubio, tipico dell’Estremadura. A seguire sosteremo  al Salto del Gitano dove potremo contemplare gli spettacolari voli dei grifoni al tramonto. Nel tardo pomeriggio torneremo a La Parrilla, per fare lezione prima di cena e di una nuova sessione notturna di mammiferi.

Giorno 04 – In mattinata scenderemo al fiume Tago per realizzare un servizio fotografico con l’aiuto della nostra  modella in uno spettacolare ambiente naturale. All’ora di pranzo visiteremo Bellvís de Monroy e il suo convento di suore perfettamente conservato, attualmente chiuso al pubblico, dove avremo le condizioni di luce perfette per giocare con un’altra sessione fotografica di ritratto, questa volta in interno. Nel pomeriggio visiteremo la casa dell’abitante più anziana di tutto il paese, che presto compirà 106 anni, e la fotograferemo tra le sue mura domestiche. Successivamente saliremo su una piccola collina nel paese dove riprendere una capanna di pastori e visitare l’aia della loro casa con il castello di Monroy che farà da sfondo agli animali. Torneremo a La Parrilla per discutere della giornata e per una nuova eventuale sessione fotografica dedicata alla martora e alla genetta notturna.

Giorno 5 – Dopo le consuete foto all’alba, visiteremo i paesaggi che circondano la Sierra de Francia, nel Parco Naturale di Batuecas, un territorio montuoso segnato dalla depressione attraverso la quale scorre il fiume Alagón e che forma magnifiche anse e piscine naturali. Faremo una breve passeggiata lungo il fiume che ci porterà in un punto panoramico da cui si potrà utilizzare per i nostri ritratti un set eccezionale rappresentato da uno degli ultimi monasteri di clausura ancora esistenti: il Monastero Carmelitano o Deserto di San José, complesso monastico situato nella Valle de las Batuecas e occupato dall’Ordine dei Carmelitani Scalzi, costruito in un ambiente estremamente suggestivo.  Trascorreremo il pomeriggio a La Alberca, il primo paese della Spagna ad essere dichiarato sito Storico-Artistico e uno dei più belli della regione, costruito in granito e legno di castagno, con strade lastricate e balconi fioriti. Sceglieremo i set più affascinanti trai suoi vicoli e le sue strade fino al calar della notte dove fotograferemo la nostra modella sfruttando l’ora blu.

Giorno 6 – Ci alzeremo presto per fotografare l’incredibile alba che sorge sul fiume Tago: luci da sogno tra nebbia e montagne. Questa zona è nota per ospitare la più grande colonia di avvoltoi monaci del mondo e la seconda più grande di grifoni. Durante questa giornata effettueremo una prima sessione al Muladar, uno speciale capanno fotografico dove potremo goderci lo spettacolo di oltre quattrocento avvoltoi e altri rapaci che vengono a cibarsi, eliminando ogni residuo in pochi minuti, uno spettacolo unico. Al termine di questa sessione, utilizzeremo la stessa location come set per una sessione di ritratto. In serata visiteremo Trujillo, fondata ai tempi dell’emirato omayyade di Córdoba e realizzeremo ritratti nei set ambientati. Dopo cena guideremo sotto il cielo stellato per tornare a dormire a La Parrilla, dove potremo fotografare la Via Lattea.

Giorno 07 – Al mattino sarà possibile effettuare sessioni di fotografia nella foresta de La Parilla e in seguito rivedere il materiale fotografico con l’aiuto dei nostri tutor di Masterclass. A mezzogiorno e in base alle condizioni meteorologiche, le guide prepareranno un barbecue nel giardino della casa, a base di prodotti dell’Estremadura e verdure degli orti vicini. Nel pomeriggio visiteremo coi fuoristrada la Finca Las Cansinas, immersa nel Parco Nazionale di Monfragüe e dove in questo periodo è possibile fotografare i grandi cervi che abbondano in queste terre. Qui ci recheremo in uno speciale punto panoramico dove spettacolari conformazioni rocciose ci offriranno un perfetto set naturale per i nostri ritratti. Al rientro lavoreremo per l’ultima volta sulla visione critica delle immagini.

Giorno 08 – In mattinata ci prepareremo per il rientro all’aeroporto di Madrid, dove ci saluteremo augurandoci di rivederci molto presto.

Masterclass
I viaggi contraddistinti dal simbolo Masterclass sono concepiti per coniugare l’esperienza dei docenti con le caratteristiche specifiche dei diversi ambienti ospitanti. L’assoluta originalità delle formule di insegnamento permette agli insegnanti di trasferire facilmente e rapidamente le proprie tecniche e la propria professionalità ai partecipanti e di trasformare viaggi spettacolari in occasioni di apprendimento e crescita. Chi partecipa a questi Masterclass potrà imparare o perfezionare la tecnica fotografica grazie all’ampia offerta di spettacolari location e alle sessioni di visione critica delle immagini tenute nelle aule didattiche. I viaggi didattici Masterclass in Spagna, Lettonia, Romania, Norvegia, nei magnifici spazi italiani all’interno del Parco Naturale della Mandria e in varie altre sedi del mondo sono sempre seguiti da una guida esperta e da un docente che consente ai partecipanti di approfondire le competenze fotografiche sfruttando e apprezzando contemporaneamente le risorse e le caratteristiche di questi meravigliosi Paesi.

  • Computer portatile con alimentatore e programmi per la post produzione e visione delle immagini scattate durante il workshop.
  • Lettore USB di schede di memoria, compatibile con lo standard delle schede utilizzate dalla propria macchina fotografica.
  • Obiettivi fotografici: per chi è interessato alla fotografia naturalistica, sono consigliate focali di almeno 200/300 mm. o duplicatori utili allo scopo. Per il ritratto ottiche dedicate (85 mm – 105 mm) oppure focali di almeno 85 mm. Utili anche i grandangoli non eccessivi (24-28-35mm) per ambientare i soggetti.
  • Filtro Polarizzatore
  • Treppiede + scatto flessibile e/o telecomando
  • Abbigliamento consono alle temperature locali stagionali
  • Torcia elettrica frontale a led
  • Pannello riflettente bianco/oro
  • L’aula sarà dotata di monitor Eizo calibrati colorimetricamente, a cui è possibile collegare il proprio laptop per ottenere una visione perfetta ed equilibrata delle immagini e grandi schermi digitali Philips per la visualizzazione collettiva di immagini e contenuti.
  • Verificare documenti richiesti in base alla situazione sanitaria del momento in Italia e nel paese ospitante.
  • In caso di prenotazione autonoma dei voli, data la situazione sanitaria si consiglia di scegliere biglietti che comprendano il rimborso in caso di cancellazione o cambio di itinerario.